The Dwarves + Svetlanas al Bloom di Mezzago il 07-05-15

Giovedì 07 Maggio al Bloom di Mezzago si esibiscono i Dwarves, una punk band di Chicago con trent’anni di carriera alle spalle.11146559_10153306873024165_852761807634723737_n
Sinceramente li conosco da pochi giorni. Io e Andrea M. comunque, non ci lasciamo sfuggire l’occasione di vedere questa band che fece da spalla al più estremo e nichilista frontman della storia, GG Allin.
Dopo esserci persi per l’ennesima volta nella buia strada per il Bloom ed essere arrivati sul posto alle 22.15 , scopriamo che la band americana inizierà, per loro scelta, alle 00.00. Scoccano le 23.00 e ad aprire il concerto ci sono gli SVETLANAS, band Milanese che canta in Inglese ma che si spaccia per Russa. Del quartetto, dalle sonorità puramente Punk, si nota subito lo sguardo allucinato della cantante, che oltre ad avere una stampella, tra un urlo unnamede l’altro, fissa il pubblico come neanche Johnny Rotten ai tempi d’oro.
L’unico pensiero che mi è passato per la mente durante questo show è stato: “Porca Troia, Satana esiste ed è sul palco con l’accento russo”.
Dopo aver fatto un pezzo con Nick Olivery al basso (ex bassista e Co-fondatore dei Queens Of The Stone Age, ed attuale BassMan dei Dwarves) ed alla voce Blag Dahlia (frontman dei Warves), il concerto degli SVETLANAS si conclude con Tales from the Alpha Brigade.
Tempo di una boccata di fumo passivo, ed ecco che alle 00.00 in punto compaiono sul palco i Dwarves. Partono in quinta, tanto che il Frontman, Blag Dahlia, già alla terza canzone tenta un Stage Diving uscito un po’ male vista la NON troppa gente presente in sala. (Ricordiamocelo, è anche un Giovedì). La Garage Band di Chicago comunque è energica, con i cori urlati a squarciagola da parte del famoso Bassista. Con la voglia di fare e di coinvolgere il pubblico da parte del Frontman. Ma niente. C’è qualcosa che non mi convince. Probabilmente mi aspettavo un concerto Nichilista, distruttivo. Mi aspettavo sputi in faccia calci volanti. Ma nulla. La band americana è simpatica. Il cantante mi ricorda lo zio Buono di una sit-com divertente d’oltreoceano. Per carità, un ottima Garage Punk Band; ma, secondo me, c’è in giro di meglio. Il concerto si conclude alle 00.45 ca. Con l’uscita dal locale del cantate, che lascia, credo un po’ tutti, con l’amaro in bocca..
1.00 ritorno in macchina, con gli occhi della Frontman degli SVETLANAS impressi nella mente..
Fuck you and dead (con accento sovietico).
Il Giovedì è il giorno dei matti e la musica di satana esiste ancora.
Grazie di esistere Bloom.
Andrea P.
La Scaletta dei Dwarves:
1. How it’s done 2. Speed demon 3. Let’s fuck 4. Stop me 5. Get up & get high 6. Anybody out there 7. Sluts of the U.S.A. 8. I will deny 9. Everybody’s girl 10. Free cocaine 11. You gotta burn 12. Fuck you up and get high (Nick Oliveri alla voce) 13. We only came to get high (Nick Oliveri alla voce) 14. Drug store 15. Act like you know 16. Better be women 17. The Dwarves are still the best band ever 18. Dominator 19. Back seat of my car 20. We must have blood 21. Unrepentant

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *